Firma la petizione online per salvare Casa Collins dal degrado su: Salviamo dal degrado Casa Collins a La Maddalena

From Italy, an appeal to save Casa Collins in Sardinia (La Maddalena) (UK)

From Italy, an appeal to save Casa Collins in Sardinia (USA)
  CASA COLLINS
Le memorie della "segretaria inglese" di Garibaldi

Romanzo di Barbara Minniti
Con una nota introduttiva di Annita Garibaldi Jallet
Acquerello in copertina di Margherita Minniti


Ed. Polistampa 2008

Puoi acquistare il libro in libreria o sui siti:
Polistampa ( sconto20%)
IBS
Bol.it
Amazon


Altri scritti

Il Ballo in Maschera
Il mio racconto finalista
al Premio "Roma da scrivere" 2009
GLI OZI LAVRENTINI
Leggi il mio racconto che ha vinto
il premio "Il leggio del mare"
Ostia 18 giugno '09
Vai alla pagina
del mio primo romanzo
La storia

Cosa c'entrano l'omeopatia e Horatio Nelson con Giuseppe Garibaldi? E perché una nobildonna inglese lo aiutò a fuggire da Caprera per l'ultimo tentativo di conquistare Roma?
Tra storia e avventura, le memorie di Emma Collins, la "segretaria inglese" dell'eroe risorgimentale, in cui racconta non senza un pizzico di humor, la vita nella spartana casa del Generale nel periodo 1855-1868, da un osservatorio privilegiato: la sua villa sull'isola della Maddalena, dirimpetto
a
i possedimenti di Garibaldi, ancora oggi visibile benché malridotta.
Lì arrivano non solo patrioti e rivoluzionari del mondo intero, non solo camicie rosse e ufficiali sabaudi, inglesi o statunitensi, aristocratici e operai, ma anche donne italiane. Emma Collins intreccia quindi la propria storia personale a quella dei destini di coloro che vi si avvicendano, oltre alla famiglia (i figli di Anita) e alle donne da cui Garibaldi avrà altri figli.
Tutti personaggi che sono realmente esistiti, come la stessa narratrice, che aveva scelto col marito, le isole a nord della Sardegna come propria dimora, abbandonando l'Inghilterra previttoriana. Ai coniugi Collins si aggiungeranno poi altri connazionali a formare una piccola colonia britannica con proprietà agricole fertili e produttive, come diverrà, in parte grazie all'influenza dei suoi vicini, quella dello stesso Generale, legato, anche attraverso la Massoneria, agli ambienti politici inglesi.
La narrazione in prima persona di Emma Collins si alterna tra il racconto dei preparativi della fuga e quello della sua vicenda personale, a cominciare dai motivi che l'hanno condotta lì dall'Inghilterra e all'arrivo sull'isola della Maddalena. Scoprirà che anche l'isola ha una propria storia che va da un tentativo di invasione da parte di Napoleone Bonaparte, ancora giovane luogotenente corso della Repubblica francese, alla sosta delle navi di Horatio Nelson prima della battaglia di Trafalgar. Emma Collins condividerà la vita sull'isola della Maddalena con i suoi abitanti e assisterà con crescente coinvolgimento alle vicende del Risorgimento italiano nel suo momento di massimo fulgore, incarnato dal "leone" di Caprera, in parte scomodo vicino e dirimpettaio.
Originale e divertente, con una postfazione della nipote che smentisce le vicende inglesi del manoscritto, redatto dalla senilità bizzarra della zia Emma, una vera romantica donna inglese.

L'indice dei capitoli
Primo capitolo
La mappa dei luoghi
Ringraziamenti

Se vuoi scrivermi